Agricoltura conservativa


Bulatura erba medica - mais

Con il termine “bulatura”, in agricoltura, viene definita una tecnica di consociazione agraria che prevede la trasemina di una leguminosa foraggera su una coltura in atto, tradizionalmente un cereale autunno-vernino (grano, orzo).
La bulatura infatti è una tecnica antica, che veniva adottata in agricoltura quando non esistevano i diserbanti e quando i fertilizzanti erano pochi e molto costosi. Col tempo è andata in disuso. Oggi però sta tornando ad essere una tecnica di interesse agronomico, soprattutto in contesti di agricoltura conservativa, il cui obiettivo è quello di ridurre al minimo gli input (fertilizzanti e diserbanti) per preservare la fertilità del suolo e ridurre in maniera importante le emissioni di CO2 equivalente.

B.F. Agricola, proprio in vista del suo passaggio verso un’agricoltura più conservativa, ha deciso di  rivisitare questa tecnica in chiave innovativa. Infatti, a fine Luglio, durante la semina del mais di secondo raccolto destinato a trinciato per il bestiame, è stata eseguita  contemporaneamente anche la semina di erba medica.
Le ragioni che hanno spinto B.F. Agricola ad adottare la tecnica della bulatura su mais sono molteplici, ad esempio:

  • possibilità di ottenere un trinciato arricchito in proteine già al campo, con un risparmio nelle successive fasi di miscelazione della razione;
  • copertura del suolo che migliora la ritenzione idrica e la struttura;
  • non utilizzo del diserbo per effetto pacciamante dell’erba medica;
  • miglior sviluppo del mais dovuto all’effetto sinergico della leguminosa e al microclima favorevole che si genera sulla superficie del terreno.
Per il 2021, la bulatura su mais di secondo raccolto è stata eseguita solo su una superficie limita, a scopo sperimentale. Alla trinciatura del mais, verranno raccolti una serie di dati (resa per ettaro e parametri qualitativi del trinciato) per valutare in maniera oggettiva la differenza rispetto al mais a maggior apporto di input. Verrà eseguito, inoltre, un bilancio del carbonio per valutare l’efficacia della bulatura nella riduzione delle emissioni di CO2 equivalente.
 







Richiedi informazioni

Scrivi senza impegno al nostro Staff